Manca solo il lucchetto a Ponte Milvio


Ok, passi il tuo cinismo sospeso in una romantica pausa, ma ci sono alcune cose che non ti si addicono, nelle quali non ti riconosci proprio eppure le stai facendo.

Passi la cena offerta e il tuo gesto di alzarti con aria indifferente per pagare il conto il modo signorile, che fa parte del tuo background educativo, ma ballare tutta la sera in una discoteca mano nella mano, un pò tempo delle mele, un pò tempo dell’insulina, oppure scrivere messaggi in cui citi Moccia e i suoi libri per adolescenti rincoglioniti, ecco proprio non sei tu.

E non sei tu nemmeno quando per una volta non senti il bisogno di definire e schematizzare. Forse perché la definizione è talmente chiara che non serve, oppure perché per una volta non hai fretta e sei felice di aspettare e vedere.

E stasera ti metterai ai fornelli per lui. Nella speranza di non avvelenarlo.

Troppe variabili impazzite che però ti fanno sentire in un costante stato di “quarto vodka lemon in un’ora”. Ebete e felice.

Autore: Zez

Mi facevo gli autoscatti quando i selfie non andavano di moda. Ho iniziato a scrivere un blog quando non lo faceva anche il mio pescivendolo. Mai prendere sul serio quello che scrivo. Mai pensare che quello che scrivo sia frutto di fantasia. Ogni riferimento a persone, cose, cani, strategie marketing e sex toys realmente esistenti è puramente casuale. Ovviamente.

3 thoughts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...